domande frequenti

vedi tutte le domande frequenti

Specialmente se messo a confronto con un baby parking, un au pair offre una impareggiabile flessibilità nel distribuire i momenti di accudimento dei bambini nell'arco della giornata e della settimana.

Ma la famiglia deve tenere a mente che (a seconda della nazione - le cifre esatte le potete trovare tra le informazioni sui paesi) un au pair è autorizzato a lavorare al massimo tra le 20 e le 30 ore a settimana (solo negli USA il limite sale a 45 ore) quindi non si tratta di certo di un servizio di babysitteraggio a tempo pieno.

Inoltre l'au pair deve avere la possibilità di prendere parte ad un corso di lingua che potrebbe avere degli orari in contrasto con quelli in cui la famiglia ha bisogno che si prenda cura dei bambini.

iscriviti ora gratuitamente