domande frequenti

vedi tutte le domande frequenti

Se l'au pair non parla bene (livello B2) la lingua della nazione che la ospita e la famiglia non parla la lingua madre dell'au pair, si rende assolutamente necessario avere una lingua in comune (principalmente l'Inglese) che entrambe le parti parlano bene (almeno al livello B2), in modo tale che anche i problemi e gli argomenti rilevanti possano essere affrontati in questa lingua.

Per quanto la maggior parte dei paesi richiedano solo una competenza linguistica di base (livello A1) per ottenere un visto come au pair, noi raccomandiamo caldamente che gli au pair abbiano almeno un livello di conoscenza della lingua locale corrispondente all' A2, meglio ancora se B1 - la maggior parte dei bambini (ma non tutti) sono molto pazienti se l'au pair non li comprende molto bene all'inizio, ma pensate solo ad un caso di emergenza (il bambino che si fa male al parco giochi) e nessuno intorno che parli l'Inglese.. 

iscriviti ora gratuitamente